PRONTO INTERVENTO chiama: 393.82.89.105
Siamo presenti anche nella tua città!

Caratteristiche

L’ Anobium punctatum è meglio conosciuto come “tarlo”: un insetto xilofogo, che si nutre prevalentemente della polpa del legno e della cellulosa. Un aspetto comune dei tarli è di procurare ingenti e ben visibili danni a mobilio e manufatti, durante la quale producono una caratteristica polvere di legno, simile a fine segatura. Le attività dei tarli sono continuative, non hanno abitudini particolari ma “lavorano” costantemente una volta che si sono inseriti e hanno colonizzato un determinato mobilio, o parte di esso.

Il trattamento

Ecosystem utilizza un collaudato metodo ecologico, molto efficace per la lotta ai tarli: si tratta del “Sistema Microonde”. Con questo intervento i risultati si sono dimostrati duraturi nel tempo, raggiungendo le parti più celate della struttura, senza danneggiare l’ambiente, a differenza di altri tipi di disinfestazione.
Il Sistema Microonde consente infatti di eliminare in modo sicuro i tarli, grazie alla tecnologia che sfrutta gli effetti termici delle microonde, aumentando sensibilmente la temperatura che i tarli possono sopportare.
Grazie al sistema a microonde, Ecosystem Disinfestazioni elimina i tarli in qualsiasi momento dello stadio vitale.
Scegliere una soluzione ecologica vi dà chiari e immediati vantaggi:

  • elevata efficacia in quanto il sistema microonde colpisce il tarlo in ogni momento del suo sviluppo;
  • nessun rischio per l’ambiente, perché ad essere danneggiato ed eliminato è il tarlo;
  • è un sistema atossico, senza utilizzo di sostanze chimiche;
  • l'ambiente non necessita di essere preparato anticipatamente ed è sempre abitabile in totale sicurezza;
  • il trattamento miroonde è unico e permanente, definitivo;
  • non dover eliminare l’oggetto infestato perché le temperature raggiunte sono tali da uccidere il tarlo, ma non così elevate da compromettere l’integrità del manufatto.

Per saperne di più: le specie di tarli più diffuse nel nostro paese

Gli Anobidi sono tarli che prendono di mira strutture dove è particolarmente presente il legno, come i musei, ma amano il mobilio in genere e le classiche travi.
Questi tarli sono di colore scuro, grandi dai 2 ai 9 millimetri, di conformazione cilindrica.
Depongono da 40 a 60 uova e, appena le larve si schiudono, bucano il legno per uscire.

I Cerambicidi sono tarli di grandezza già più importante, raggiungendo i 2 cm, hanno lunghe e vistose antenne e due ali.
I danni che causano possono diventare piuttosto ingenti, in quanto sono forti "rosicchiatori".
L'adulto esce dal legno soprattutto in estate e può infestare altre sedi, dato che può volare.

I Lyctus brunneus sono tarli propensi a scegliere legni più umidi, quali il frassino o il noce e si insinuano sia in elementi segati che in lavorati. La loro opera “corrosiva” ha la caratteristica di notarsi molto in ritardo rispetto alla loro azione. Questi insetti possono anche essere notati in casa in quanto, essendo volanti, si possono scovare sulle tende o sulle pareti.

AIDPI